La moda femminile negli anni '70 e '80

08/03/2013

OTTOMARZO CASTEL DEL MONTE

In occasione della Festa della Donna, la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Bari, Barletta-Andria-Trani e Foggia in collaborazione con il GAL "Le città di Castel del Monte", la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Bari e Federmoda-Confcommercio, presenta  una collezione di abiti d'epoca e, per esplorare i margini della stretta contaminazione tra moda, società, cultura ed economia, promuove una tavola rotonda sul tema:

"La moda femminile negli anni '70 e 80. Costume, società e cultura"

che si terrà il giorno 9 Marzo 2013 a Castel del Monte - Andria (BT), a partire dalle ore 10.30.  

L'incontro rappresenta l'occasione per approfondire il ruolo della moda, attraverso l'individuazione delle molteplici influenze che si instaurano tra l'arte, la società, il costume e l'economia.

L' abito, non è solo un indumento indifferenziato utilizzato per vestirsi, ma diventa un modo di comunicare la propria personalità e l'appartenenza ad un ceto sociale, rappresentando la forma più evidente ed espressiva delle trasformazioni e dello sviluppo culturale di ogni popolo.

La conversazione, rivolta al pubblico femminile e non solo, sarà avviata da Anna Vella Direttore di Castel del Monte e introdotta da Nicola Giorgino, Sindaco di Andria e Presidente del GAL, Alessandro Ambrosi, Presidente della Camera di Commercio  e Carlo Saponaro Presidente provinciale di Federmoda-Confcommercio.

La Prof.ssa Cinzia Nardelli, Docente di Storia dell'Arte e del Costume dell'Istituto Professionale "A.Pacinotti" di Foggia,  descriverà gli aspetti creativi e artistici che gli stilisti interpretano  e declinano nell'ideare il concept di un abito, approfondendo gli stili, i materiali e le fantasie degli anni '70 e '80.

Rimanendo nello stesso ambito temporale, la Prof.ssa Paolina La Manna, Docente  di Tecniche del Settore Moda dell'I.S.P.A. "A. Marrone- Convitto R.Borghi" di Lucera, illustrerà le inevitabili implicazioni della moda con i mutamenti sociali, economici e culturali.

La Sig.ra Rosa Fasanella Santovito, imprenditrice del settore moda, coinvolgerà i presenti in un emozionante racconto, attraverso la moda di quegli anni e i ricordi degli incontri con gli stilisti più famosi che hanno portato la creatività italiana a livelli internazionali.

A conclusione dell'incontro sarà presentata la collezione privata di abiti che rimarrà esposta fino al 14 Marzo 2013.

 

 

 

Vai alla ricerca